giovedì 29 marzo 2012

Promemoria: urban fantasy e paranormal romance in edicola

Ecco i romanzi fantasy  che trovate in edicola ad aprile

More about L'ultimo graffioL'ULTIMO GRAFFIO

di Rachel Vincent

Trama: Il giorno della resa dei conti è arrivato. 

Accusati di rapimento, omicidio e alto tradimento, Faythe, Jace e Marc devono accantonare le questioni di cuore e unire le forze per combattere. Ma per Faythe, diventata Alpha del clan Centromeridionale, vendicare i suoi morti e combattere gli spietati nemici della sua gente non è l'unica sfida. Perché il giorno della resa dei conti è arrivato, e lei dovrà scegliere tra i due uomini che più ama. Sapendo che qualunque sia la decisione, nulla sarà più lo stesso.

Serie Werecats/Shifters vol. 6 (il sesto romanzo conclude la serie).
 
La serie di Rachel Vincent è così composta:
1. IL GRAFFIO DELLA PANTERA 2007 (Stray).
2. IL GRAFFIO DELLA NOTTE 2008 (Rogue).
3. GRAFFIO SULLA PELLE  2009 (Pride).
4. GRAFFIO ASSASSINO  2009 (Prey).
5. GRAFFIO SULL'ANIMA 2010 (Shift).
6. L'ULTIMO GRAFFIO  2010 (Alpha).

More about Tenebre nel cuoreTENEBRE NEL CUORE

di Rhyannon Byrd

Trama: Ian ha sempre saputo di avere un lato oscuro, ma è deciso a condurre una vita normale, ignorando gli inquietanti sogni erotici che tormentano le sue notti. Fino a quando Molly, una strana ragazza che sostiene di comunicare con gli spiriti dei defunti, non gli confida di aver condiviso quegli incubi. E i segni del suo morso sul collo ne sono la prova. Inoltre ha un messaggio da parte di sua madre, morta da pochi mesi: il nemico è vicino, ed è tempo che la creatura che dimora dentro di lui si risvegli per combatterlo. Ma per farlo Ian dovrà bere il sangue di Molly. Una tentazione che potrebbe essere pericolosa per entrambi...

Serie Primal Instinct vol.1

La serie della Byrd è così composta:
Prequel. Edge of Craving
1.TENEBRE NEL CUORE (Edge Of Hunger)
2.IL RICHIAMO DELLE TENEBRE (Edge Of Danger )
3.Edge of Desire
4.Touch of Seduction
5.Touch of Surrender
6.Touch of Temptation
7.Rush of Darkness
8.Rush of Pleasure

Data di uscita: 30 marzo 2012. 

--------------------------------------------- 

 
SCHIAVO DEL PIACERE

di Gena Showalter

Trama: Bellissimo e terribilmente sexy, Tristan è stato imprigionato in uno scrigno da Zirra, potente maga e amante respinta, che lo ha trasformato in uno schiavo del piacere. Per secoli è passato da una padrona all'altra, costretto dalla maledizione a servirle con il suo splendido corpo. Tanto che il sesso è diventato per lui un dovere monotono e umiliante. Finché il portagioie non finisce nelle mani di Julia Anderson, antiquaria a caccia di tesori per il suo negozio... e tutto cambia. Perché ammettere i suoi veri sentimenti per lei spezzerebbe l'incantesimo, ma li separerebbe per sempre. E Tristan sarebbe disposto a fare qualunque cosa per rimanere con Julia. Anche a essere suo schiavo per l'eternità.

La "Imperia Series" è  così composta:
1.  IL GUERRIERO DI PIETRA (The Stone Prince)
2.  SCHIAVO DEL PIACERE (The Pleasure Slave)


AFTERTIME - Il risveglio

di Sophie Littlefield

Trama: Quando si risveglia in una terra desolata e sfregiata come il suo corpo, Cass Dollar ricorda vagamente di essere sopravvissuta a qualcosa di terribile. Non ha idea di quanto tempo sia passato, sa solo che la piccola Ruthie, sua figlia, è svanita. E con lei quasi ogni traccia di civiltà. Al posto delle auto e dei centri commerciali, ora sulle strade ci sono solo zombie affamati di carne umana. I pochi sopravvissuti non si fidano più di nessuno, men che meno di una donna che è stata contagiata dai morti viventi e che misteriosamente è guarita. L'unico che non le volta le spalle è l'enigmatico Smoke, sfuggente e pericoloso come il nome che porta. Lui è altruista, forte, coraggioso, e chissà perché l'ama. Ma Cass non ha il coraggio di perdersi nei suoi seducenti occhi blu... 

La trilogia "Aftertime" è così composta:
1. AFTERTIME. IL RISVEGLIO (Aftertime)
2. Rebirth 
3. Survivors

Data di uscita: 27 aprile 2012.

Questi romanzi sono editi da Harlequin Mondadori nella Collana BlueNocturne

martedì 27 marzo 2012

E-reader ed e-book: ci sono anch'io

Dopo aver comprato vagonate di libri ed aver praticamente casa e garage sommerse da un'orda di volumi impilati in doppia e in terza fila, è arrivato anche per me il momento di convertirmi al digitale. 

Ciò non vuol dire che abbandonerò i miei amati libri di carta, ma solo che ne prenderò un po' meno, facendo tirare fiato ai miei spazi ed al mio portafogli (gli e-book, si sa, sono un po' più economici).

Per farla breve, nonostante mio marito sostenga (e a guardare l'estetica ed i contenuti di questo blog, potrebbe aver ragione) che sono un po' "antighetta", mi ha appena regalato il mio sospirato e-reader, arrivato col corriere poche ore fa e ...mi  sto già preparando a farmi sommergere dal futuro.
 


Caro marito, tu non lo sai, ma forse più che "antighetta" sono "steampunk"...!


Ehi, molla il mio Kindle! Mi sa che dovrò metterci una password!

venerdì 23 marzo 2012

Mr. Darcy: orgoglio o pregiudizio?

Vi ricordate quando Fitzwilliam Darcy entra per la prima volta nell’Assembly Room di Meryton in compagna dell'amico Charles Bingley? 
Qui avviene il primo incontro tra Darcy e Lizzie, entrano in gioco l'orgoglio e il pregiudizio e si innescano tutte le dinamiche tra i protagonisti che tanto amiamo.


Da "Orgoglio e Pregiudizio" di Jane Austen

Volume 1 Capitolo 3:

Elizabeth Bennet era stata costretta, dalla penuria di cavalieri, a restarsene seduta per due giri di danza, e durante uno di questi momenti, Mr. Darcy si trovò a essere in piedi abbastanza vicino a lei da permetterle di ascoltare non vista una conversazione tra lui e Mr. Bingley, che aveva smesso di ballare per qualche minuto e si era avvicinato all'amico per convincerlo a unirsi al ballo.

"Andiamo, Darcy", disse, "devo farti ballare. Detesto vederti star lì da solo in modo così stupido. Faresti molto meglio a ballare."

"Non lo farò di sicuro. Sai quanto lo detesto, a meno che non conosca bene la mia dama. In un posto come questo sarebbe in-sopportabile. Le tue sorelle sono impegnate, e nella sala non c'è nessun'altra donna con la quale per me ballare non sarebbe una punizione."

"Non vorrei essere schizzinoso come te", esclamò Mr. Bingley, "per tutto l'oro del mondo! Parola d'onore, in vita mia non ho mai visto tante ragazze piacevoli come stasera, e guarda che ce ne sono diverse particolarmente carine."
 
"Tu stai ballando con la sola ragazza attraente in sala", disse Mr. Darcy, guardando la maggiore delle Bennet.
"Oh! È la creatura più bella che io abbia mai visto! Ma c'è una delle sue sorelle seduta proprio dietro a te, che è molto carina, e direi anche molto simpatica. Fammi chiedere alla mia dama di presentarti."

"Di chi stai parlando?" e girandosi, guardò per un istante Elizabeth, finché, avendone incrociato lo sguardo, distolse il suo e disse freddamente: "È passabile, ma non bella abbastanza da tentarmi; e al momento non sono dell'umore giusto per occuparmi di signorine trascurate dagli altri uomini. Faresti meglio a tornare dalla tua dama e a goderti i suoi sorrisi, perché con me stai perdendo tempo."

Mr. Bingley seguì il suo consiglio. Mr. Darcy si allontanò, ed Elizabeth rimase lì con sentimenti non certo cordiali verso di lui. Tuttavia, raccontò la storia alle amiche con grande spirito, poiché era di temperamento vivace e giocoso, e si divertiva a vedere il lato comico in tutto.

martedì 20 marzo 2012

Un amore complicato, piccolo commento

Un amore complicato
 
di Eve Silver
(Ed. Mondadori - I Romanzi)

 
Trama: Il cuore li avvicina, tutto sembra allontanarli…

Elizabeth Canham abita nello Yorkshire e fa l’insegnante alla Scuola Privata di Burndale. La sua vita tranquilla ha una svolta inaspettata quando incontra l’enigmatico Griffin Fairfax, padre di una delle sue allieve: uno sguardo penetrante che ben presto la attira inesorabilmente. E se all’apparenza Griff è un gentiluomo distinto e un genitore modello, si mormora che sia coinvolto nella prematura scomparsa della moglie e anche in quella di due insegnanti della scuola. Eppure non è paura quella che Elizabeth prova per lui. Ma se l’istinto le dice che Griff è innocente, saprà crederci anche il suo cuore?

Commento: Se Criminal Minds fosse ambientato nel XIX secolo
Cupo, angoscioso e inquietante, con alcune scene che sembravano un episodio di criminal minds ante-litteram. Solo che qui non ci sono intelligentissimi e preparati profiler del FBI, c'è soltanto una coraggiosa insegnante di scuola ed un affascinante, quanto tenebroso, lord inglese; per il resto sangue e morte ovunque, paura e ... bhè leggetelo ^_^

Quasi dimenticavo... c'è anche una bella storia di sentimenti e passione! I due protagonisti riescono a catturare il lettore, la scrittura è scorrevole, il ritmo incalzante: un romanzo che  merita di essere letto.

Devo ammettere che questo romanzo mi è piaciuto molto, anche se è davvero "gotico". Gotico, non perchè "fa paura", ma perchè ci mostra il male che è nelle persone (in questo caso un serial killer), la malvagità pura: è quella che inquieta e fa orrore, più di quanto potranno mai farlo tante creature della fantasia (vampiri, licantropi, demoni, ecc.) di cui ci piace leggere (che anzi, negli urban fantasy e nei paranormal romance, sono delle mammolette).


Giudizio:

Curiosità: Eve Silver è autrice anche della bella serie urban-fantasy, edita nella Collana BlueNocturne: "Otherkin trilogy".

sabato 17 marzo 2012

La donna in nero di Susan Hill

Rispolvero un mio piccolo commento a questo noto romanzo, in occasione dell'uscita al cinema di "The Woman in Black"
Il film, un adattamento del romanzo gotico della scrittrice britannica Susan Hill, è diretto da James Watkins ed ha tra i protagonisti Daniel Radcliffe (Harry Potter), nei panni del giovane avvocato londinese Arthur Kipps.


More about La donna in neroLa donna in nero

di Susan Hill
(Ed. Polillo)

Trama: Il giovane avvocato londinese Arthur Kipps viene incaricato dal principale di recarsi in uno sperduto villaggio per presenziare ai funerali di un'anziana cliente e occuparsi della gestione dell'eredità. La signora Drablow, vedova da poco dopo le nozze, viveva da reclusa in una lugubre dimora circondata da nebbiose paludi. Per Arthur, in procinto di sposarsi, è l'occasione di dimostrare finalmente le sue capacità. Così, quando al suo arrivo s'imbatte in una strana reticenza riguardo alla casa e alla sua eccentrica abitante, non se ne cura più di tanto. Né lo turba la presenza, al funerale, di una donna misteriosa e di antica bellezza di cui nessun altro sembra accorgersi. Ansioso di svolgere il suo incarico con efficienza e rapidità, Kipps decide, contro il parere di tutti, di fermarsi a dormire nella casa disabitata. Saranno notti da incubo, perché il terrore è una nebbia avvolgente come un sudario, il gemito del vento, il gracchiare di orridi uccelli, il pianto di un bambino, uno scalpitio lontano, un fruscio di vesti... Una donna in nero.

Commento: Nebbia, umidità e lacrime
Lessi "La donna in nero" di Susan Hill, alcuni anni fa e ricordo ancora che non riuscivo a metter giù il libro, tanto era coinvolgente. Mi lasciò, una volta terminato, una sensazione d'inquietudine così palpabile, da farmi sussultare al primo rumore. Tutto senza mai bisogno di scadere nello splatter o nell'orrorifico: la paura qui è fatta di rumori nella notte, tanta nebbia e spettrali visioni.
Non è un caso che sia considerata la più famosa ghost story inglese, scritta ai nostri tempi. Un classico del genere, la cui versione teatrale va in scena a Londra da 16 anni ed è stata rappresentata in 41 paesi.

Giudizio:
E' una ghost story "vintage", scritta nel periodo e nello stile delle classiche storie di fantasmi di Wilkie Collins e M.R. James.

venerdì 16 marzo 2012

MISTERI DOLOROSI: intervista all'autore

In occasione dell'anniversario del tragico rapimento Moro, ripropongo una recentissima intervista, effettuata per il blog "Una Passione e Oltre", all'autore dell'interessantissimo libro MISTERI DOLOROSI, Storie di terrorismo nel dopoguerra italiano

Massimo Del Papa, giornalista, scrittore, performer, dopo una serie di lavori più personali ed altri dedicati ad alcuni miti musicali – da Zero a Battisti a Keith Richards – torna in libreria con un libro del tutto diverso: “Misteri dolorosi – storie di terrorismo nel dopoguerra italiano” è, come suggerisce il titolo, un saggio sull'inesausta stagione di quelli che abbiamo imparato a conoscere come “anni di piombo”. Abbiamo incontrato l'autore per un veloce scambio di battute. 

Perchè un altro libro sul terrorismo?
Perché credo, anzi ne sono certo, che non sia stato ancora detto tutto. Io stesso provo a dire qualcosa di nuovo su una stagione che custodisce infiniti misteri, e dolorosi, anche perché insistono. Noi siamo i figli di quella storia di ieri, appena ieri, siamo quelli che siamo perché quel passato tremendo ci ha condizionati. E non smette ancora.

Che approccio hai seguito in questo lavoro che mi pare piuttosto corposo – stampato, sfiorerebbe le 500 pagine?
Atipico, grazie alla mia esperienza personale. Da una parte, ho cercato di raccogliere il meglio di 30 anni di pubblicistica sul terrorismo e sul caso Moro in particolare. Sono così uscite connessioni che nessuno, mi pare, aveva ancora individuato; soprattutto, l'esistenza di una sorta di rete tra punti nevralgici: Roma, Milano, il nordest veneto e la città di Fermo, nelle Marche, sono luoghi che tornano costantemente nell'inesausta vicenda dei terrorismi, rosso e nero. Ma ho potuto anche raccontare da un punto di osservazione privilegiato: io ho abitato in via Monte Nevoso a Milano, sede di un famoso covo brigatista, proprio nel periodo del sequestro e del sacrificio di Aldo Moro; poi mi sono spostato a Fermo, dove vivo tuttora, e dove si formò il capo brigatista Mario Moretti. Ho avuto modo di mettere a fuoco tante circostanze, una sorta di pulviscolo di situazioni che però, messe insieme in una cronistoria coerente, suggeriscono scenari particolari. E inquietanti.

Quanto ti ha impegnato questo lavoro?
Almeno 10 anni. É un libro che cerca di raccogliere non solo la parabola dell'eversione, ma più in generale dell'intero periodo repubblicano: le due dimensioni sono intrecciate, interdipendenti, un'idea di antistato sorge ancora in costanza di secondo conflitto mondiale e non si è più esaurita: il volume arriva fino ai giorni di questo febbraio 2012, offrendo una cronistoria degli attentati o comunque atti sovversivi “a prato basso” degli ultimi anni.

Tecnicamente, come hai sviluppato il lavoro?
Cercando di utilizzare chiavi stilistiche diverse. Alcune parti sono volutamente scarne, ossute, come una sceneggiatura di film – perché determinati eventi, come il periodo precedente via Fani e la stessa azione terroristica – richiedevano una esposizione incalzante e oggettiva. Altre pagine sono più personali, e sono quelle in cui parlo delle vittime, dei superstiti, dei parenti. Tra l'altro, mi piace citare il lavoro, al quale nel libro do spazio, di un martire del terrorismo, Sergio Lenci. Qui era impossibile non sentirsi partecipi, e non ho fatto niente per nasconderlo. Però ogni circostanza narrata è rigorosamente reale, non c'è la docufiction che tanto di moda va oggi. Io parto da elementi circostanziati, ed effettivi, e cambio il modo di narrarli. Ma di artificioso, di arricchito, di stravolto non c'è niente. Ho cercato con la massima attenzione di mantenere rigore in ogni vicenda. È un lavoro di storia, di cronaca e di inchiesta, non un romanzo. In nessun modo.

Perché il libro esce in formato ebook?
Per diversi motivi. Non volevo, anzitutto, perdere altro tempo a contattare case editrici. Questo è un tema che facilmente si presta ad impostazioni ed interpretazioni ideologizzate, ed io so come funziona: invece volevo restare padrone di me stesso, e di tutto ciò che ho scritto, dall'inizio alla fine. La mia posizione non è abbastanza “di sinistra” e non abbastanza “di destra”. È un libro rigorista, questo sì: non accetta, non accoglie le cosiddette “ragioni della lotta armata”, e ipotizza situazioni piuttosto scabrose nel gioco di ambiguità fra Stato ed antistato. D'altra parte, questo è il modo più veloce, economico e, in un certo senso, oggi “alla moda” - non che questo mi importi. Mi sono appoggiato alla piattaforma Smashwords, americana. Offrono un servizio molto efficiente e tempestivo, e il libro si può scaricare in diversi formati, compatibilmente col supporto utilizzato per leggerlo. 

MISTERI DOLOROSI
Storie di terrorismo nel dopoguerra italiano
 
di Massimo Del Papa
(Autoprodotto - distribuito da Smashwords)

Un compendio, aggiornato al 2012, del sovversivismo e dell'eversione nazionale nel dopoguerra. Un volume corposo, che procede per direttive parallele. Da una parte riassume il meglio della pubblicistica in materia, cercando di omogeneizzarla e di collegare aspetti rimasti finora slegati: da quest'opera di ricomposizione emergono sfondi anche inediti, che si muovono su percorsi ricorrenti: le direttive tra Milano, il Nordest, Roma e Fermo, nelle Marche. L'altro filone di intervento sta nei particolari inediti, raccolti sia sul campo che per testimonianze finora mai emerse, grazie alla diretta frequentazione di luoghi fondamentali, da via Monte Nevoso a Milano, alla stessa città di Fermo. L'attenzione è focalizzata anzitutto sul caso Moro, sorta di climax dal quale si dipartono vicende diverse, sia propedeutiche che conseguenti a quello che resta il caso più emblematico e insieme enigmatico di una storia terroristica che coincide con l'intero periodo repubblicano. Tanti sono i personaggi che affiorano, come protagonisti assoluti, comparse o testimoni, in “Misteri Dolorosi”. E, anche se il libro tutto si propone tranne che scoop di basso livello, non mancheranno curiosità e qualche retroscena. 

Si può leggere un estratto od acquistare questo interessantissimo saggio, in tutti i formati dal Pdf, al Kindle, all'EPub ecc. ecc., direttamente su Smashwords a questo link https://www.smashwords.com/books/view/134398

Disponibile via 
SMASHWORDS

mercoledì 14 marzo 2012

La porta proibita - Jane Eyre

Tra le versioni cinematografiche più famose tratte dal capolavoro letterario Jane Eyre scritto da Charlotte Brontë, c'è "La Porta Proibita" con Joan Fontaine e Orson Welles, realizzata nel 1943  dal regista inglese Robert Stevenson.
 

L’atmosfera cupa e gotica del romanzo è pefettamente ricreata dalla bellissima fotografia in bianco e nero e dalla suggestiva ambientazione.

Orson Welles non fu solo il protagonista, nella parte del tormentato aristocratico che si innamora dell'istitutrice Jane Eyre, ma anche il produttore del film, portando il suo contributo in ogni settore, dalla sceneggiatura (firmata da un grande scrittore come Aldous Huxley) alla scenografia al montaggio - e naturalmente influenzando le riprese. Vicino a Welles, nella parte della protagonista Jane Eyre, c'è una bella ed espressiva Joan Fontaine (premio Oscar per Rebecca).


La trama del film  "La porta proibita - Jane Eyre": Jane Eyre è una giovane orfana cresciuta in collegio sotto il tirannico controllo di un direttore despota che non prova assolutamente pietà per nessuna di loro. Divenuta grande, Jane viene chiamata a Thornfield Hall da Lord Edward Rochester per provvedere all'educazione della figlia. L'uomo, benché abbia il doppio degli anni di Jane, è energico e interessante e, innamoratosi della ragazza, chiede la sua mano. Sembra la realizzazione di un sogno fin quando Jane non scopre l'allucinante realtà: Edward ha già una moglie che vive reclusa in un'ala della magnifica residenza, perché pazza. Jane fugge via ma farà ritorno quando saprà che l'uomo è diventato cieco nell'incendio del castello appiccato dalla moglie che vi è morta lei stessa.

 La Porta Proibita in DVD 


La Porta Proibita è stato il secondo film ad essere tratto dal romanzo Jane Eyre, dopo quello del 1934  Jane Eyre - L'angelo dell'amore.
 
Altri film noti, tratti dal romanzo, sono Jane Eyre nel castello dei Rochester del 1970 (per la tv inglese con Susannah York e George C. Scott per la regia di Delbert Mann) e Jane Eyre del 1996 (diretto da Franco Zeffirelli con Charlotte Gainsbourg e William Hurt),  il più recente Jane Eyre è del 2011, diretto da Cary Fukunaga e interpretato da Mia Wasikowska e Michael Fassbender.

Una particolare menzione va a Jane Eyre, una miniserie televisiva britannica del 2006, prodotta dalla BBC e diretta da Susanna White, i cui interpreti principali sono Ruth Wilson e Toby Stephens. La miniserie è imperdibile per l'accuratezza, l'aderenza al romanzo e per un'indimenticabile Mr. Rochester (in Italia è andata in onda su Rete 4 nel 2008).
Purtroppo da noi non esiste il cofanetto di DVD, reperibile soltanto in lingua originale.

giovedì 8 marzo 2012

Promemoria: urban fantasy e paranormal romance in edicola

Con il mio vecchio blog, segnalavo tutte  le uscite dei romanzi del genere che prediligo (urban fantasy, vampire romance, ecc. ecc.), ma dopo aver riaperto su questa nuova piattaforma ho deciso di non farlo più, sia per il numero considerevole di nuovi romanzi in uscita, sia perchè già se ne occupavano tantissimi altri siti.

Credo, però, che possa essere utile ricordare i romanzi che passano in edicola (anche e soprattutto per me), perchè basta dimenticarsene o aspettare qualche giorno di troppo e non si trovano più! 
Quante volte ci è poi toccato ricercarli nell'usato o ordinarli alla casa editrice con conseguente aumento delle spese?!

Ecco, dunque, questa piccola rubrica, un promemoria per i romanzi in edicola questo mese:


I romanzi Mondadori Collana Dark Passion

More about Le tentazioni di DamienLe tentazioni di Damien

di Jacquelyn Frank

Trama: Damien è il Principe dei vampiri e nella sua lunga vita ha sperimentato ogni genere di piacere, abbandonandosi ad avventure sensuali con re e regine. Ora, però, è giunto per lui il momento di impiegare le energie per proteggere il suo popolo. La guerra tra le Creature della Notte e i negromanti sta imperversando, e quando questi osano rapire Syreena, la Regina dei licantropi, Damien non esita a lanciarsi in suo aiuto e a liberarla. Salvo ritrovarsi ostaggio della propria passione. Saprà resistere, il Principe, al richiamo erotico di Syreena sapendo che l’unione tra un vampiro e una licantropa può mettere in pericolo i loro popoli?

Serie Nightwalkers vol. 4

La serie delle Creature della notte ( The Nightwalkers ) è cosi composta:
1 - JACOB (Jacob)
2 - GIDEON (Gideon)
3 - UN'OCCASIONE PER ELIJAH (Elijah)
4 - LE TENTAZIONI DI DAMIEN (Damien)
5 - Noah (inedito in Italia)
6 - Adam (inedito in Italia)


More about Sete di desiderioSete di desiderio

di Robin T. Popp

Trama: Lanie Weber deve recarsi in Amazzonia per riconoscere il cadavere del padre, biochimico deceduto nel corso di una ricerca scientifica. Ad accompagnarla è il pilota di aerei privati Mac Knight, ex membro dei Seal. Ma giunti nel laboratorio segreto, tra i ricercatori morti dissanguati non trovano il corpo del padre di Lanie e si imbattono in una creatura che credevano esistesse solo nelle leggende. Eppure è reale, tanto che Mac viene attaccato e morso, e niente è più come prima. Invischiati in un incubo di intrighi e vampiri, Lanie e Mac dovranno affrontare un’insidia mortale, mentre la “sete” accende il desiderio e infiamma la passione…

Serie Night Slayer vol. 1

La serie Night Slayer è così composta:
1. SETE DI DESIDERIO (Out of the Night)
2. Seduced by the Night (inedito in Italia)
3. Tempted in the Night (inedito in Italia)
4. Lord of the Night (inedito in Italia)

I romanzi Harlequin Mondadori Collana BlueNocturne

More about Il bacio del diavoloIl bacio del diavolo

di Colleen Gleason

Trama: Londra, 1804. Bellissima e spregiudicata, Narcise Moldavi sembra nata per affascinare gli uomini, mortali o immortali, e proprio per questa sua capacità è sempre stata un'arma letale nelle mani del crudele fratello Cezar. Finché si è innamorata di Giordan Cale. Ma dopo averle giurato amore eterno, lui l'ha tradita nel più crudele dei modi, e da allora Narcise vive solo per la vendetta. Così, quando incontra Chas Woodmore, uno spietato cacciatore di vampiri, capisce che lui è lo strumento perfetto per saziare la sua sete: quell'uomo la desidera, l'adora, sarebbe disposto a uccidere per lei. E Narcise non è una donna che dimentica o che perdona. 

Trilogia Regency Draculia Vol. 3  

La  Serie "Regency Draculia" è così composta:
PATTO COL DIAVOLO (The Vampire Voss)
IL MARCHIO DEL DIAVOLO (The Vampire Dimitri)
IL BACIO DEL DIAVOLO (The Vampire Narcise)

More about Ghost nightGhost Night
La sposa fantasma

di Heather Graham

Trama: Vanessa Loren non crede ai fantasmi. È tornata a South Bimini per scoprire la verità sul macabro delitto che due anni prima le ha sconvolto la vita e liberarsi così da quell'ossessione. Il documentario che l'affascinante Sean O'Hara sta girando sull'isola sembra essere l'occasione perfetta, ma quando una visione spettrale guida Vanessa fino a un antico medaglione e poi a un forziere che contiene un raccapricciante tesoro, entrambi iniziano a chiedersi se davvero esista una spiegazione razionale per tutto. E se l'attrazione che vibra tra loro sia soltanto il frutto di una reazione chimica o piuttosto il segno che esistono forze più potenti dell'uomo.

Trilogia Bone Island  Vol. 2

La trilogia è così composta:
Ghost Shadow. L'isola delle ossa (Ghost Shadow)
Ghost Night. La sposa fantasma (Ghost Night)
Inedito in Italia  (Ghost Moon)

lunedì 5 marzo 2012

Il principe di sangue nero, piccolo commento

Vampire Empire
Il principe di sangue nero

di Susan Griffith e Clay Griffith
(Ed. Sonzogno)

Trama: Anno 1870. I vampiri hanno conquistato la parte settentrionale del pianeta, seminando morte e devastazione.
Le grandi e sfarzose capitali dell'era industriale sono diventate cimiteri. I pochi sopravvissuti hanno dovuto cercare rifugio ai Tropici, il cui clima torrido è nocivo alle grigie creature della notte. Così, dall'Egitto al Centro America, fino ai templi immersi nelle foreste della Malesia, sono sorte nuove civiltà del vapore e del ferro, fondate sull'arte e la tecnologia. Anno 2020. Quello che resta del glorioso impero britannico è ora il regno di Equatoria, la cui erede al trono è la principessa Adele, un'intrepida guerriera, ma anche una ragazza colta e raffinata, che trascorre intere giornate immersa nella lettura nei silenziosi saloni della mitica Biblioteca di Alessandria. La sua intraprendenza e il suo spirito indomito risveglieranno però la crudeltà di un efferato clan di vampiri decisi a scatenare una nuova guerra. In questa lotta all'ultimo sangue, Adele troverà al proprio fianco il principe Greyfriar, affascinante signore delle tenebre dal volto mascherato. E il misterioso protettore le rivelerà la vera natura del conflitto tra gli uomini e i non-morti, combattendo con lei una battaglia epocale per la vita e per l'amore.

Il Principe di sangue nero è il primo romanzo della trilogia Vampire Empire, un'appassionante saga epica in cui il bene e il male si insinuano nello scontro di civiltà tra umani e vampiri. Ma Vampire Empire è anche una grande storia d'amore e una magistrale combinazione di generi - fantasy, steampunk, romance, storico - che si è guadagnato il plauso della critica e del pubblico americani per avere portato una boccata d'aria fresca nel sovrappopolato mondo dei vampiri.

Commento: La principessa e il vampiro
... ma non è una favola, nè per fortuna la solita storia trita e ritrita! Oltre la particolarità dell'ambientazione, lo steampunk, c'è che, per cambiare, i vampiri sono cattivi, famelici e terrificanti tranne uno... Gareth il principe vampiro. Intelligente, curioso e senza paura, lotta nelle vesti di Greyfriar per proteggere gli umani e la principessa Adele.
E' la storia di due mondi e di due razze diverse ed antagoniste che trovano lentamente un punto di contatto nell'interazione dapprima forzata e riluttante tra Adele e Gareth, poi tramutatasi in un reciproco rapporto di fiducia, fino al sorgere di un toccante sentimento.
Un sentimento impossibile, come nella favola de "La Bella e la Bestia", infatti, il romanzo si chiude con una dolorosa separazione, ma nulla è perduto ed io aspetto impazientemente di leggere cosa accadrà in THE RIFT WALKER, il 2° volume della trilogia "Vampire Empire".

"Non poteva amare nè odiare. ma quando lei era entrata nella sua vita, aveva conosciuto la gioia dell'amore, e anche la disperazione".

Giudizio:

La trilogia "Vampire Empire" è così composta:

1. The Greyfriar (Vampire Empire. Il Principe di sangue nero, 2011)
2. The Rift Walker
3. The Kingmakers (previsto per settembre 2012)


Queste sono le belle cover originali dei primi due volumi pubblicati.



Aggiornamento: Eccovi la meravigliosa cover del terzo volume "The Kingmakers"
(copertine aggiornate il 4 giugno 2012).

         
Questi romanzi sposano l'avventura, il sentimento e gli elementi urban-fantasy con lo steampunk, creando un universo originale ed appassionante.


Per leggere il blog degli autori di questa avvincente serie, QUI 

domenica 4 marzo 2012

Jane Austen Book Club: L'Abbazia di Northanger

L'Abbazia di Northanger, pubblicato postumo ma scritto a fine Settecento, da un'autrice poco più che ventenne, è il primo romanzo compiuto di Jane Austen. E il libro giovanile di una scrittrice innamorata della lettura è anche una riflessione sulla passione di leggere, e sui rischi che questa passione comporta, in particolare quello del ridicolo. La protagonista, Catherine, è infatti un'accanita lettrice, propensa a immaginare nella sua normalissima esistenza quotidiana gli stessi eventi eccezionali che i suoi romanzi preferiti le hanno insegnato ad apprezzare.
Celebrazione dei riti di iniziazione sociale della borghesia inglese di provincia a cavallo tra Sette e Ottocento, quest’opera della Austen non si esaurisce nella storia di una contrastata passione, ma rappresenta una sottile parodia del romanzo sentimentale, e soprattutto del romanzo gotico, la più diffusa moda letteraria del tempo.
E Catherine è, prima di tutto, la divertente messa in scena di una simpatica anti-eroina della normalità che arriva a credersi protagonista di un dramma a tinte fosche come quello raccontato nei "Misteri di Udolpho" di Anne Radcliffe.

La trama in breve 
Il libro si divide in due parti. Nella prima, Catherine fa un viaggio a Bath con alcuni amici di famiglia, gli Allen. Laggiù incontra due coppie di fratelli e sorelle- John ed Isabella Thorpe ed Henry ed Eleanor Tilney. Suo fratello si unisce a loro e si fidanza con Isabella. Catherine è attratta da Henry, un ecclesiastico con un carattere spiritoso ed anticonformista.
Il generale Tilney, padre di Henry ed Eleanor, invita la ragazza ad andare a trovarli a casa loro.


La visita costituisce la seconda parte del libro.

Il generale è premuroso e dispotico allo stesso tempo. Influenzata dal romanzo gotico che sta leggendo, Catherine immagina che abbia assassinato la moglie. Henry lo scopre e le chiarisce le idee, umiliandola.
Catherine riceve una lettera da suo fratello, in cui le racconta che Isabella ha posto fine al loro fidanzamento. Il generale, tornato da Londra, fa mandare via Catherine, che è costretta a tornare a casa, viaggiando sola. Si capisce che Catherine e James sono stati scambiati per persone molto ricche, ma la verità è poi emersa.
Henry offeso dal comportamento del padre segue Catherine e le propone di sposarlo.


Incipit
Nessuno che avesse conosciuto Catherine Morland nella sua prima infanzia avrebbe mai supposto che il suo destino sarebbe stato quello di essere un'eroina. Tutto era contro di lei: la posizione sociale, il carattere del padre e della madre, il suo aspetto fisico e perfino le sue inclinazioni.


Citazioni
"Nessun uomo è offeso dall'ammirazione di un altro uomo per la donna che ama; è soltanto la donna che può renderglielo un tormento."

"Conosco con esattezza quello che scriverà [dice il signor Tilney a Catherine riferendosi al suo diario]: "Venerdì andata alle Lower Rooms; indossato il vestito di mussola a fiori con la passamaneria blu e semplici scarpe nere: ero a posto sotto tutti i rispetti ma tormentata in modo curioso da uno strano uomo, mezzo scemo, che mi ha voluto far danzare con lui e mi ha afflitto con le sue battute sciocche".

Piccolo commento
ITV 2007

Questo è uno dei romanzi di Jane Austen che più ho apprezzato, per l'ironia della narrazione, la semplicità di Catherine contrapposta all'arguzia di Henry Tilney. Per la prima e, forse, unica volta, abbiamo una descrizione fisica tale da creare un'immagine mentale eccellente del protagonista del romanzo, oltre ad un approfondimento del suo carattere e della sua forte personalità.

Di nessun altro eroe dei suoi romanzi sappiamo il colore dei capelli, o degli occhi; ci viene svelata la loro età, se hanno un bell'aspetto, forse la loro altezza, ma per il resto, tutto è affidato interamente all'immaginazione della lettrice.

A questo personaggio ironico, arguto, intelligente, nonchè bello, è stato dedicato un originale sito in inglese: The Cult of DA Man.

venerdì 2 marzo 2012

Elizabethtown: ci vuole tempo per tirare fuori la gioia dalla vita

A volte si cerca un film e non lo si trova da nessuna parte, altre ti cade in mano da uno scaffale, pezzo unico e stranamente iper-scontato. E' quello che mi è successo, anni fa, con il film  Elizabethtown.
Ammetto che da principio ad interessarmi fu la presenza, come attore principale, di Orlando Bloom, non perchè ne sia una fan scatenata, ma mi aveva molto colpito come Legolas, ne "Il Signore degli Anelli" ed avevo, poi, amato il suo indomito Will Turner nell'avventurosa trilogia de "I Pirati dei Caraibi".
Certo, le critiche lette in rete non mi avevano aiutata a farmi un'idea precisa della qualità della trama: troppo divergenti fra loro e troppo personali.  Alla fine decisi d'istinto, quando me lo trovai davanti in un centro commerciale... ne rimirai la cover, lessi la trama e lo acquistai, sperando di non essere incappata nel solito filmetto insulso.
Dovette attendere ancora qualche settimana, prima che trovassi una serata in cui non ci fossero Lost, E.R., Medium, Dr. House....e, finalmente, in una serata buia e tempestosa (causa incavolatura cosmica) arrivò il suo turno.

Un film da scoprire o rispolverare, perchè non ci sono effetti speciali, ma persone e parole e... che parole! ^^

Trama: Il giorno peggiore per Drew Baylor, designer di scarpe, non è ancora finito: è appena stato licenziato dall’azienda per cui lavorava, la sua ragazza ha deciso di lasciarlo e, per rattristarlo ancor di più, gli giunge anche la telefonata che annuncia la prematura scomparsa del padre. Drew, sull’orlo della depressione, sta già pensando a come farla finita. Ma nel volo che lo porta a Elizabethtown, Kentucky, città natale del padre, dove si reca per organizzare il funerale, Drew conosce Claire, hostess assolutamente positiva ed entusiasta, che lo aiuterà a rimettere ordine nella sua vita, a capire come era veramente suo padre e a scoprire le proprie radici.

Commento: Leggendo la trama si potrebbe pensare ad un film triste o, comunque, malinconico, invece è un inno alla vita e alla gioia di vivere, che fa sorridere e rasserenare.
Non sarà un capolavoro del cinema, ma è un film solare, ironico e dona allo spettatore il sorriso insieme a momenti di commozione...

Drew (Orlando Bloom) ha visto il mondo collassargli addosso: il suo ultimo progetto è stato un fiasco clamoroso, viene licenziato, mollato dalla ragazza e, mentre tenta di suicidarsi in una scena tragicomica, riceve dalla sorella la notizia della morte del padre.  Drew deve, quindi, recarsi a Elizabethtown, Kentucky, paese natale del padre, dove avrà luogo il funerale. In questa cittadina troverà, i parenti,  gli amici del padre e farà degli incontri fortuiti, come la coppia di sposi nel suo stesso albergo: personaggi a volte macchiettistici, ma che si riveleranno sempre ricchi di umanità.
Ma l'incontro più importante lo farà lungo la strada. Sull'aereo Drew incontra Claire (Kirsten Dunst), una ragazza solare e gioiosa che riuscirà a farlo uscire dal suo torpore, guidandolo in un viaggio interiore, per ritrovare sè stesso, e in un viaggio reale, attraverso l'America del sud, ricco di musica e colore.

Eccezionale la colonna sonora (oltre alle musiche originali di Ryan Adams e Nancy Wilson vi sono canzoni di Elton John, Simon & Garfunkel, Creedence...) così fondamentale che nel finale diventa coprotagonista insieme a Drew, accompagnandolo nel suo viaggio alla vita.

Frasi dal film:

"Sono impossibile da dimenticare ma difficile da ricordare!"

"Un fallimento è la semplice assenza di successo. A chiunque può capitare di avere un fallimento! Ma un fiasco... un fiasco è un disastro di proporzioni mitiche. Un fiasco è una leggenda popolare che si tramanda agli altri, che fa sentire la gente più viva perchè non è successo a loro."

"Hai cinque minuti per crogiolarti nelle deliziose volontà della sofferenza: goditela, abbracciala, abbandonala... e procedi!"

"Gli uomini vedono le cose in una scatola. Invece le donne le vedono in una stanza rotonda."

"Ci vuole tempo per tirare fuori la gioia dalla vita."