domenica 23 giugno 2013

Anteprima: ALI PER VOLARE - Scontri di un supereroe al quadrato, di Massimo Del Papa

ALI PER VOLARE
Scontri di un supereroe al quadrato 

di Massimo Del Papa 
(Ed. Smashwords Inc.) 

Trama: C'è un prima e un dopo Muhammad Ali: non solo nello sport, anche nell'America, nella comunità nera, nel mondo intero. Più di un pugile, più di una figura sociopolitica, Cassius Clay ha cambiato tutto al suo passaggio. Abbattendo superuomini con la grazia terribile di una farfalla. Un libro per raccontarlo dentro e fuori dal ring, o meglio in quel ring senza confini che è stata la sua vita. 

Vent'anni di boxe, vent'anni di vita americana. Dalla segregazione razziale all'ascesa sociale e politica dei neri, dal blues dal rap, dal cristianesimo all'Islam, da Liston a Tyson, dai missili di Cuba al razzo sulla luna, dalla tivù in bianco e nero ad internet. Al centro, Cassius Clay, aka Muhammad Ali, a scuotere il mondo e a tramortire l'America a suon di jab, di poesie, di grandi rifiuti, di clamorosi ritorni. Sempre con la fiaccola della polemica e di un'arte pugilistica impareggiabile. Oggi Muhammad Ali trema e tace, non parla più, non gli serve oltre: è patrimonio dell'umanità, storia americana: senza di lui non ci sarebbe stato un Obama alla Casa Bianca. La sua vita al quadrato, declinata al ritmo dei suoi epici scontri sul ring con altri campioni dell'Olimpo della nobile arte: Liston, Frazier, Foreman, Norton, Shavers, Lyle ed altri ancora, dalla stupefacente epifania alle Olimpiadi di Roma, 1960 fino alle ingiuste, atroci punizioni contro Holmes e Berbick. Eppure, questo non è un libro di sport: esce dalle corde, s'inoltra in territori musicali, iconografici, sociali, politici. E ritorna a Cassius, un ragazzino al quale un giorno rubarono la bicicletta: lui pianse, e si preparò a scuotere il mondo.

Data di pubblicazione: 23 giugno 2013


ALI PER VOLARE - booktrailer

Già disponibile e scaricabile via SMASHWORDS e
AMAZON.

L'ebook (pubblicato in tutti i vari formati: pdf, mobi, epub, ecc.) è distribuito anche su  Barnes & Noble, Sony Reader Store, Kobo ed iTunes, dove sono presenti ed acquistabili tutte le precedenti opere di Massimo Del Papa.

QUI i libri presentati ed illustrati dall'autore sul suo blog.   

domenica 16 giugno 2013

Piccolo commento: La Signora di Mellyn di Victoria Holt

LA SIGNORA DI MELLYN

di Victoria Holt 
(Selezione dal Reader's Digest - 1960)

Trama: Martha Leigh era giovane, povera e orgogliosa quando giunse a Monte Mellyn come governante. Di primo acchito, il luogo le parve incantevole: una grande dimora dell'epoca elisabettiana, adagiata tra lussureggianti giardini sulla bella costa della Cornovaglia. Ma a Monte Mellyn s'annidava un segreto groviglio di corridoi oscuri e spioncini dai quali Martha si sentiva osservata da occhi furtivi, e nel cuore delle persone ch'ella andava conoscendo s'annidavano altrettanto oscuri e segreti ricordi. Perché, si chiedeva, s'era fatta la convinzione che nella recente morte di Alice, la defunta signora di Mellyn, ci fosse qualche tragico segreto? E perché Alice pareva essere ancora presente nella sinistra dimora? Coinvolta suo malgrado in questo dramma, Martha è infine costretta ad affrontare e sfidare il tenebroso segreto di Monte Mellyn. Ciò che accade in tale circostanza costituisce il drammatico epilogo di una vicenda misteriosa e romantica, colma di colpi di scena che sorprenderanno anche il lettore più scaltro.

Commento: La signora di Mellyn di Victoria Holt è un appassionante gothic-romance che ricorda per certi versi il capolavoro Jane Eyre!
Incalzante e ottimamente scritto mi ha messo una gran voglia di leggerlo in versione integrale.
La versione completa uscì per Cino del Duca... nessuno ne ha una copia in libreria o nella soffitta della nonna?! 

Giudizio:

mercoledì 12 giugno 2013

Book Rewind: Riflessi di un pomeriggio d'inverno

E' tempo di ricordare questo romanzo che lessi (e commentai) appena uscito  e resta uno dei miei preferiti. Non solo un romance o una ghost-story, categorie troppo riduttive per questa splendida storia dai risvolti paranormali. Ma un romanzo complesso, emozionante ed avvincente, con una protagonista che non scorderete più...


RIFLESSI DI UN POMERIGGIO D'INVERNO

di Laura Whitcomb
(Ed. Sperling & Kupfer)

Trama: Helen vaga sulla Terra da più di un secolo, esistendo grazie alla vicinanza di ignari umani: è uno spirito, e cerca di lenire l'inquietudine che la tormenta a causa di qualcosa accaduto in un passato ormai lontano. Mentre si trova in una cittadina della provincia americana, nella classe del professor Brown, Helen scopre che James, un'entità ultraterrena e inquieta come lei, si è impossessato del corpo di uno studente, Billy Blake, che si era trovato in bilico tra la vita e la morte. Lo sguardo del ragazzo incontra gli occhi di Helen, segue i suoi movimenti, indugia sul suo volto. E così, solo per James, per la prima volta dopo un tempo infinito lei non è più invisibile. In preda a un'emozione esaltante, comprende che la sua esistenza sta per cambiare. Non le sembra vero di poter finalmente parlare con qualcuno che riesce a vederla e sentirla, e tra i due si accende un'irresistibile attrazione. Ma Helen vuole anche ricominciare a sentire profumi, sapori, insomma, quelle sensazioni umane che le mancano terribilmente. E, soprattutto, si strugge dal desiderio di poter toccare James. Per farlo, c'è un unico modo: deve trovare un corpo in cui abitare, proprio come è successo al suo amato.

Data di pubblicazione: gennaio 2006

Commento: Un'intensa storia d'amore con toccanti elementi di soprannaturale.

La trama è originale e i personaggi creano empatia fin dalle prime righe. Riesce a toccare diversi sentimenti e coinvolgere il lettore, fino a farlo immedesimare in Helen completamente. Si può avvertire la sua gioia, il suo dolore, il freddo nelle ossa e ... bisogna leggerlo fino al finale per nulla scontato. Ho chiuso il libro sentendo che mi ha lasciato qualcosa e direi che non è poco!

Una straordinaria storia d'amore che oltrepassa i confini del tempo e della vita terrena.

Giudizio:

martedì 11 giugno 2013

Miss Charity, moderno romanzo vittoriano

Stavolta voglio parlare di un libro per ragazzi (ma non solo), che la sua autrice così definisce: "Miss Charity è un  romanzo vittoriano che è come l’iniziazione dei miei giovani lettori agli autori anglosassoni che amo di più: Dickens in testa, poi Jane Austen, le sorelle Bronte, Oscar Wilde e Bernard Shaw”.
Trovo carina anche la cover e poi... come lasciarsi sfuggire un romanzo attuale "in cui l’ironia, il pettegolezzo, le dinamiche di una società snob, rievocano in chiave contemporanea la produzione di Jane Austen"?

MISS CHARITY

di Marie-Aude Murail
(Ed. Giunti)
 

Trama: Charity è una bambina. È come tutti i bambini, piena di curiosità, assetata di contatti umani, di parole e di scambi. Vuole creare e partecipare alla vita del mondo. 
Purtroppo, però, una ragazzina della buona società inglese dell'800 deve tacere, non mostrarsi troppo, salvo che in chiesa. Gli adulti che la circondano non fanno attenzione a lei, le sue sorelline sono morte. 
Allora Charity si rifugia al terzo piano del suo palazzo borghese in compagnia della servitù. 
Per non morire di noia, alleva dei topini nella nursery, veste un coniglietto, studia dei funghi al microscopio, impara Shakespeare e disegna incessantemente dei corvi, con la speranza che un giorno succeda qualcosa. 
Così comincia la vita di Charity Tiddler, ragazzina prima e donna poi che fa della libertà un principio di vita e in nome di questa sovverte tutte le regole borghesi della vita vittoriana. 

Data di pubblicazione: 6 maggio 2013

sabato 1 giugno 2013

LA BELLA E LA BESTIA: tra serie TV e romanzo

LA BELLA E LA BESTIA
di Barbara Hambly
(Ed. Euroclub)

Trama: Catherine Chandler è bella, giovane e ricca. Ma una notte, mentre rincasa dopo una festa, Cathy viene rapita e sfigurata a coltellate, e quando si risveglia si trova in un altro mondo. E' il mondo di Vincent, l'universo delle Gallerie, un labirinto di condotte sotto la rete metropolitana di New York, popolato da emarginati e strani personaggi che hanno deciso di isolarsi dal mondo di Sopra. E' stato Vincent a ritrovare Cathy in un angolo buio dal parco e a portarla al sicuro con sé sottoterra, e a curarla con dedizione. Cathy, gli occhi coperti da bende, dipende ora completamente dal suo salvatore. Ma Vincent ha un terribile segreto...

L'unica edizione italiana di questo romanzo è datata dicembre 1991 (la versione originale "Beauty and the Beast" è del 1989).

Come suggerisce la stessa copertina, il romanzo venne tratto dallo splendido telefilm "La Bella e la Bestia", trasmesso alla fine degli anni 80 (tre stagioni dal 1987 al 1990).
La serie era una sorta di adattamento moderno della celebre fiaba disneyana (a sua volta tratta dall'originale scritta da Jeanne-Marie Leprince de Beaumont), di cui riusciva a mantenere inalterato tutto lo spirito romantico e decadente.
Ambientata a New York negli anni 80, narrava le vicende di Catherine (interpretata da Linda Hamilton) e Vincent (interpretato da Ron Perlman).
Nei sotterranei di New York vive da anni Vincent, nato deforme e con la testa leonina, abbandonato da tutti tranne che da un misterioso individuo che lui chiama padre. Un giorno il suo destino si intreccia con quello dell'avvocato Catherine Chandler, che Vincent salva da un gruppo di balordi che l'avevano aggredita, abbandonandola esanime a Central Park. 
Vincent la porta, ferita e priva di sensi, nel suo mondo sotterraneo, una comunità di persone che hanno scelto di rompere i legami con la società e di vivere segretamente nei sotterranei di New York, in un regime di solideriatà reciproca e di rispetto delle diversità. Tolte le bende dagli occhi e superato il momentaneo shock iniziale per l'aspetto dell'uomo, Catherine  comincia invece ad apprezzarne l'umanità e la dolcezza. Quando Catherine guarisce e torna alla propria vita i legami con Vincent e il mondo sotterraneo non si interrompono ma diventano via via sempre più intensi. Vincent apparirà nei momenti difficili della sua vita per aiutarla e consigliarla. La sua bontà e saggezza, il suo animo capace di sentimenti delicati e profondi conquisteranno Catherine e tra i due nascerà l'amore. I due, uniti da un forte legame psichico che li mette in comunicazione telepaticamente, iniziano anche ad aiutare la polizia in delicate indagini.

Oltre che di lotta alla criminalità, la serie parlava di temi profondi sviluppandoli soprattutto grazie alla figura di Vincent e venivano citati spesso testi letterari classici (che Vincent leggeva nel sottosuolo).
Una storia romantica e fiabesca, ma allo stesso tempo profonda ed avvincente.

Niente a che vedere, a mio modesto avviso, con il suo remake "Beauty and the Beast" in onda dal 2012 sul network The CW, che manca totalmente di quella credibilità o sospensione della credulità che dei personaggi ed una trama di questo genere debbono avere. Soprattutto se "la bestia" è un belloccio mascellone e la detective sembra una fotomodella... Mah, poi dicevano dell'edonismo anni 80!