Piccolo commento: I MISTERI DI CHALK HILL di Susanne Goga

Con I misteri di Chalk Hill Susanne Goga riesce a fondere due generi letterari, il thriller e il romanzo storico collocando l'intera vicenda sulle colline del Surrey alla fine dell'Ottocento.
Un romanzo storico pieno di mistero e romanticismo. Atmosfere vittoriane per una storia ambientata nella campagna inglese che unisce brivido e sentimento in un crescendo di suspense e colpi di scena.


I MISTERI DI CHALK HILL
di Susanne Goga
(Ed. Giunti)

Trama: Quando Charlotte vi approda per la prima volta e si trova davanti alla splendida tenuta di Chalk Hill rimane senza fiato: l’imponente villa, sormontata da una torretta e circondata da alberi secolari, è il luogo più affascinante che abbia mai visto. Qui potrà finalmente iniziare una nuova vita, dopo aver lasciato Berlino a causa di uno scandalo che ha compromesso la sua reputazione di istitutrice. Chiamata a occuparsi della piccola Emily, Charlotte si rende subito conto che una strana atmosfera di mistero aleggia sulla casa: la quiete è quasi irreale, il papà di Emily è gelido e altezzoso, la bambina è tormentata ogni notte da terribili incubi e dice di vedere la madre, scomparsa un anno prima in circostanze misteriose. L’affetto per Emily spinge Charlotte a voler capire cosa stia succedendo a Chalk Hill, ma nessuno dei domestici osa rompere il silenzio imposto dal vedovo sulla morte di Lady Ellen. Solo con l’aiuto dell’affascinante giornalista Thomas Ashdown, Charlotte si avvicina alla verità, una verità sconvolgente, ben sepolta tra il mistero e il romanticismo di quelle antiche mura.

Commento: Un pizzico di Jane Eyre, a cui l'autrice rende espressamente omaggio nella postfazione, ma senza scopiazzature o rivisitazioni, i rimandi sono solo per suggestioni e atmosfere. Certo, il fatto che la protagonista sia un'istitutrice che arriva nella casa di una nobile famiglia inglese e resta coinvolta in strani misteri, aiuta a rendere immediato il richiamo. Ma chi ha letto il capolavoro della Brontë conosce Jane e avverte subito che Charlotte è una protagonista del tutto diversa, la stessa storia è più moderna, essendo ambientata qualche decennio dopo.
Lo svolgersi degli eventi cattura il lettore nella ricerca della verità, con momenti di suspense notevoli e, anche se ad un certo punto del romanzo, si intuisce quale possa l'evolversi della trama, la narrazione presenta dei risvolti imprevedibili ed intriganti.
Per molti aspetti, il libro richiama anche la tradizione del gothic romance (di cui ho parlato diffusamente QUI), ma se vi aspettate una grande storia d'amore resterete delusi. Un amore c'è e fiorisce lentamente nelle ultime pagine, tuttavia si tratta di sentimenti tratteggiati, accennati, nessuna scena passionale o romantica. Non preoccupatevi l'happy ending è assicurato, tra quali dei protagonisti, però, dovrete scoprirlo "solo leggendo"!

Giudizio:

Citazione“Charlotte guardò verso la costa e pensò a quante persone, prima di lei, dovevano aver compiuto quella traversata, chissà con quali intenzioni e speranze. E lei, cosa stava cercando lei, in Inghilterra? Chi si metteva in viaggio verso un mondo sconosciuto di solito lo faceva per lasciarsi qualcosa alle spalle. Charlotte sospirò, la faccia contro il vento. Una nuova terra, un nuovo inizio. Una vera avventura.”


Estratto: Per leggerlo vai QUI

Commenti